Fiscale

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA - Pronto il primo seminario informativo di Confartigianato - Martedì 23 ottobre 2018

È da un pò che se ne parla e la scadenza si sta avvicinando, ma purtroppo confusione e dubbi sono ancora tanti…
Stiamo parlando della Fatturazione Elettronica, il cui obbligo, dal 1° gennaio 2019, riguarderà tutte le imprese, sia nei rapporti con le pubbliche amministrazioni sia in quelli con i privati (intesi come imprese e consumatori finali).

Un obbligo che è esteso a tutte le imprese, con poche eccezioni: resteranno escluse infatti soltanto le imprese che applicano il regime forfettario e il regime dei minimi. Ma anche queste imprese si troveranno a dover affrontare il tema, perché riceveranno le fatture elettroniche dai propri fornitori.

Per fare chiarezza sugli obblighi di legge e per illustrare le diverse soluzioni da mettere in atto, Confartigianato Taranto ha organizzato, in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate e l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Taranto, una serie di incontri aperti a tutte le imprese interessate.

Leggi tutto: LA FATTURAZIONE ELETTRONICA - Pronto il primo seminario informativo di Confartigianato - Martedì...

Le novità tributarie della Manovra correttiva

La legge di conversione 96/2017 del Decreto legge 50/2017 è in Gazzetta Ufficiale. Sono ormai mesi che si parla della manovra correttiva, detta anche manovrina, che introduce diverse novità per imprese, professionisti e lavoratori. Ecco le disposizioni più importanti contenute nel decreto-legge n. 50/2017 in ambito fiscale:

Leggi tutto: Le novità tributarie della Manovra correttiva

La rottamazione delle cartelle Equitalia. Come fare per non pagare sanzioni e interessi di mora

L’art. 6 del D.L. 193/2016 (c.d. “Collegato alla Finanziaria 2017”) convertito dalla Legge 225/2016 prevede la definizione agevolata delle somme iscritte a ruolo ossia la c.d. “rottamazione delle cartelle” beneficiando della “cancellazione” delle sanzioni e degli interessi di mora per i ruoli affidati all’Agente della riscossione dal 2000 al 2016.

Cosa è possibile definire


La definizione agevolata può riguardare:

cartelle di pagamento,
avvisi di accertamento esecutivo dell’Agenzia delle Entrate/Dogane e Monopoli,
avvisi di addebito dell’Inps,
sanzioni amministrative per violazione al Codice della strada, limitatamente agli interessi, ivi compresi quelli per ritardo pagamento.
Somme oggetto della definizione agevolata
Le somme interessate dalla definizione si possono riferire a:

imposte (Irpef, Ires, Irap, Iva, ecc.)
contributi previdenziali
contributi Inail
ruoli in contenzioso
entrate locali (Imu, Tasi) se il Comune si è avvalso di Equitalia per la riscossione.

Quanto si paga


L’estinzione del debito tributario avviene senza corrispondere:

le sanzioni e gli interessi di mora
le sanzioni e le somme aggiuntive dovute sui contributi o premi previdenziali.


Resta dovuto invece:

il capitale
gli interessi legali
l’aggio (9% fino al 31/12/12; 8% dal 1/1/13 al 31/12/15; 6% dal 1/1/16)
il rimborso delle spese per procedure esecutive o notifica della cartella di pagamento.

Come aderire


L’accesso all’agevolazione richiede la presentazione di un’apposita istanza entro il 21 aprile 2017 all’Agente della riscossione.
Il pagamento delle somme dovute deve avvenire o in unica soluzione (luglio 2017) ovvero al massimo in 5 rate (su cui sono dovuti gli interessi per dilazione di pagamento pari al 4,5% annuo a decorrere dal 1° agosto 2017). Per i pagamenti a rate il 70% delle somme dovute vanno versate nel 2017 e il restante 30% nel 2018.

Per tutti gli approfondimenti si rimanda al seguente Link:
http://www.gruppoequitalia.it/equitalia/opencms/it/modulistica/Definizione-agevolata/

Gli uffici di Confartigianato Imprese Taranto sono a disposizione per ulteriori informazioni e assistenza.

Proroga della detrazione Irpef del 50% dell’Iva per l’acquisto di immobili residenziali

Tra le disposizioni contenute nel decreto “Milleproroghe” approvato il 28/02/2017 è contenuta la proroga della detrazione Irpef dell’importo dell’Iva relativa all’acquisto degli immobili residenziali, effettuato entro il 31.12.2017.

L’unità immobiliare deve essere di tipo residenziale, di classe energetica A o B ed acquistata dall’impresa costruttrice.

L’agevolazione consiste nella detrazione Irpef pari al 50% dell’Iva dovuta, da ripartire in 10 quote costanti nell’anno di acquisto dell’immobile e nei successivi nove.

Per ulteriori informazioni contattare la Confartigianato allo 099.336775

Dal 1 giugno 2016 Equitalia notifica le cartelle di pagamento a mezzo PEC alle imprese individuali, società e tutti i professionisti iscritti in albi o elenchi

Un recente provvedimento del Governo prevede che per le imprese individuali, le società e tutti i professionisti iscritti in albi o elenchi, a partire dal 01.06.2016, la notifica delle cartelle esattoriali Equitalia avvenga esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata all’indirizzo risultante dall’indice nazionale degli indirizzi di Posta Elettronica Certificata (INI-PEC).

Leggi tutto: Dal 1 giugno 2016 Equitalia notifica le cartelle di pagamento a mezzo PEC alle imprese...